Pebble – L’orologio intelligente di Eric Migicovsky

Nell’anno degli Smartwatch, dei fitband sempre più healt care, dei Google Glass, si afferma il Pebble, un progetto di Eric Migicovsky, ingegnere neolaureato che si trasferisce nelle Silicon Valley per realizzare il suo orologio intelligente.
Il Pebble è uno smartwatch nato da un progetto Kickstarter-finanziato (10 milioni di dollari raccolti in poche settimane) la piattaforma di crowdfounding che in questo periodo rappresenta una importante risorsa per chi nelle proprie tasche possiede solo delle eccellenti qualità.
Questo smartwatch che utilizza il Bluetooth (2.1 ma include il supporto anche per il 4.0) per connettersi a dispositivi iOS o Android e ricevere notifiche, è in grado di controllare alcune applicazioni come il riproduttore musicale, fotocamera e molto altro ancora.

Il design molto minimale presenta delle soluzioni pratiche ed utilissime come il caricabatterie magnetico, la resistenza all’acqua e un vetro antigraffio. Lo troviamo in due versioni: la Classica con cassa in policarbonato lucida disponibile nelle colorazioni Jet Black, Gray, Artic White, Orange, Cherry Red, ed una seconda versione (arrivata per altro ad un anno dal lancio della versione Classica) è la Steel che come suggerisce il nome è dotata di una cassa di metallo disponibile nelle colorazioni Brushed Stainless, Black Matte, troviamo inoltre un led per le notifiche non presente nella versione Classica e uno schermo Corning Gorilla Glass, per il resto presenta lo stesso hardware. Dotate entrambi  di un display e-paper prodotto da Sharp, retroilluminato da 1,26 pollici con risoluzione di 144 × 168 pixel (per intenderci la stessa tipologia degli ebookreader tipo kindle paper, kobo…) che consente una visione ottimale in qualsiasi condizione di luce e notevoli risparmi energetici che si evidenziano con una durata prolungata della batteria (fino a 7 gg con un ciclo completo di carica). La potenza di calcolo è affidata ad un processore ARM Cortex-M3 che collabora con un accelerometro a tre assi che riconosce i movimenti del polso, un magnetometro e un sensore di luminosità ambientale.

Per quanto riguarda le dimensioni e il peso c’è la versione Classica con 50.33 x 32 x 8.44 mm e peso di 40g e la versione Steel con 46 x 34 x 10.5mm e peso di 56g. Entrambe le  versioni sono resistenti all’acqua e sopportano pressioni fino a 5ATM, sono presenti 3 tasti sul lato dx e uno sul lato sx per navigare all’interno dei menù del Pebble OS a proprio piacimento. Svariate sono anche le opzioni di personalizzazione per il cinturino: dal metallo alla pelle passando per la gomma e inoltre si ha la compatibilità con un qualsiasi cinturino/strap della lunghezza di 22cm e, perché no, anche uno in stile Bond 70’ modello NATO.

Fatte le differenze tra le due versioni, parliamo ora delle caratteristiche comuni. A bordo troviamo lo stesso sistema operativo Pebble OS arrivato alla versione 2.0.1, upgrade significativo che ha dato alla luce anche un appstore per le applicazioni allo smartwatch dedicate. Il Pebble non emette suoni ma è dotato di un motore vibrante che ci avvisa della ricezione di messaggi (mail, tweet, notifiche facebook, whatsapp…) o chiamate tramite notifiche ricevute insieme ad un segnale luminoso dello schermo (nella versione Steel abbiamo anche il lampeggiamento del led di notifica). Possiamo personalizzare a nostro piacimento lo sfondo del display scaricando una watchface dallo store o creandone una, possiamo impostare sveglie, timer ed utilizzarlo come cronometro. Nonostante sia nato da poco questo sistema operativo si sta perfezionando sempre di più. Stesso discorso vale per il negozio virtuale di applicazioni che gode di collaborazioni con App di rilievo come Twitter, Runkeeper, Yelp, Evernote, Ebay, GoPro…
Che siate tra i cultori degli smartwatch o tra quelli che ne criticano l’utilità, questo accessorio tencologico a mio avviso va considerato come un secondo display, un’estensione del display del vostro smatphone, molto utile se stiamo guidando, se abbiamo il telefono in tasca o in una borsa e siamo impossibilitati a recuperarlo per  leggere la notifica/il messaggio che abbiamo ricevuto.

In Italia si può acquistare direttamente dal sito www.getpebble.com al prezzo di 150$ per la versione Classica e 249$ per la versione Steel, rispettivamente 109€ e 180€ ai quali si devono aggiungere spese di spedizione (18€ circa) e tasse doganali.

PRO:
-display e-paper retroilluminato a led che offre un’ottima visibilità in ogni condizione di luce;
-lunga durata della batteria (fino a 7gg);
-resistenza all’acqua fino a 5 ATM;
-possibilità di utilizzo con diversi sistemi operativi (iOS, Android)

CONTRO:
-assenza di un led di stato (versione Classica);
-garanzia di un solo anno, in quanto prodotti acquistati al di fuori della comunità europea fanno fede alle specifiche del produttore in merito ai termini di garanzia.