Naturally Occurring – La prima personale dei Synchrodogs in Italia

L’esposizione Naturally Occurring, in mostra allo Spazio Punch di Venezia dal 31 maggio al 3 agosto 2014 è il primo solo show in Italia della giovane coppia di fotografi Tania Shcheglova (Ucraina, 1989) e Roman Noven (Russia, 1984), in arte Synchrodogs, di cui abbiamo già parlato qui.

Un’occasione ghiottissima per poter apprezzare dal vivo due delle loro serie combinate assieme per l’occasione, Reverie Sleep, imperniata sul tema del sogno, e Animalism Naturalism, che dall’etereo sposta il focus sul rapporto concreto e carnale con l’universo naturale.

Reverie Sleep, infatti, mette in scena mondi onirici immaginati dai due artisti attraverso l’esplorazione delle allucinazioni ipnagogiche, che possono essere prodotte dal subconscio durante la fase di sonno NREM (Non Rapid Eye Movement), quello stadio che giace sul sottile confine tra l’essere sveglio e l’essere addormentato. Per realizzarlo, gli artisti si sono costretti a svegliarsi, per un certo periodo di tempo, nel bel mezzo della notte, per interrompere il flusso di visioni al fine di registrarle e farle poi rivivere attraverso le fotografie, che da quelle immagini sovrannaturali sono state create.

In Animalism Naturalism vi è invece il tentativo di mettere nero su bianco tutti gli istinti primari dell’uomo. Per farlo, l’essere umano è riportato al suo stadio primordiale, primitivo. La pelle nuda diventa un tutt’uno con la terra, la roccia, l’albero e, dove non è nudo, è inguantato in attillatissime e coloratissime tute overall, diventando esso stesso un componente del paesaggio naturale.

Linea conduttrice  è la creazione di un mondo immaginifico, dominato da atmosfere e colori assolutamente surreali  ̶ anche quando il paesaggio nudo e crudo la fa da protagonista  ̶ e la presenza quasi ossessiva del corpo femminile, non come semplice oggetto estetico dalle connotazioni sessuali, ma come raffigurazione idealizzata e astratta.

Synchrodogs in mostra @SpazioPunch

I Synchrodogs, all’attivo dal 2008 e, al momento, di stanza a Lutsk, vantano mostre personali e collettive a Londra, Los Angeles, New York, Mosca, Melbourne, Parigi e apparizioni su riviste internazionali quali Bazaar, Vice, L’Imparfaite, The British Journal of Photography, oltre a collaborazioni con numerosi brand e stilisti come Masha Reva, Kenzo, Sheriff & Cherry. Si distinguono, inoltre, per il coinvolgimento personale nell’ambito sociale e politico, sia attraverso lavori, come quello sulle attiviste del movimento neo-femminista Femen per la rivista Dazed&Confused, sia tramite le aspre critiche condivise su piattaforme web e social network, allo scopo di denunciare le condizioni difficili in cui riversava il proprio paese, l’Ucraina, in occasione della rivolta sfociata a Novembre in seguito alla sospensione degli accordi avviati con la UE, in favore della Russia.

L’inaugurazione della mostra si terrà, a ingresso gratuito, venerdì 30 maggio alle 18.30.

Location: Spazio Punch , Giudecca 800/O, 30 133 Venezia

Inaugurazione venerdì 30 maggio ore 18.30
Durata esposizione: 31 maggio – 3 agosto
Orari: da giovedì a domenica 16 – 20
Dal 5 al 7 giugno, in occasione dell’apertura di Fundamentals Biennale Architettura 2014, ore 12 – 20

Ingresso libero

Un progetto di Augusto Maurandi, Lucia Veronesi, Saul Marcadent.