Claire Morgan – Realtà sospesa

Claire Morgan è un’artista visiva di Belfast. Dopo aver conseguito la laurea in scultura all’University of Ulster e alla Northumbria University, a Londra si dedica totalmente al suo lavoro di “compositrice”, esponendo in numerose gallerie, quali il Mad Museum di NY.

Le sue installazioni fluttuanti, sculture composte da piccoli elementi, particelle il cui movimento apparentemente casuale compone forme geometriche, scorci immobili e sorprendentemente eloquenti. Ma la cosa più interessante del suo lavoro è l’onnipresenza della tassidermia. Animali imbalsamati, volpi, gatti, civette, ognuno con un significato metaforico ben preciso. Piume, fiordalisi, cardi, brandelli di plastica, foglie o moscerini, tutti fissati, sospesi su fili invisibili che sussultano al passare dello spettatore.

“My work is about our relationship with the rest of nature, explored through notions of change, the passing of time, and the transience of everything around us.”

Sfrutta la gravità, mostrandone però la totale assenza, congelandola; una sorta di impollinazione immobilizzata. Il suo approccio, controllato meticolosamente, ironicamente denuncia una società meschina e manipolatrice. La natura che l’uomo rifiuta, discrimina, riceve una voce, metaforicamente si esprime. Assemblando tutti questi elementi così diversi, ma legati tra loro, racchiude l’impatto che la natura ha su di noi, senza però perdere una netta chiarezza della forma. Gli stessi titoli delle opere alludono ad una comicità sottile ed amara, citazioni, provocazioni. Attraverso queste opere complesse la Morgan è in grado di articolare la sua comprensione dell’esistenza umana, che è solo un effimero ed insignificante tassello dinanzi alla maestosità della natura.

“I do not wish the animals to provide a narrative, but rather to introduce an element of movement, or energy, or some sort of reality; animating or interacting with the larger architectural forms.”

“I feel as if they are somewhere between movement and stillness, and thus in possession of a certain energy.”

Di seguito una videointervista curata dal National Centre of Crafts and Design.

Attualmente espone in Francia al Musee Joseph-Denais, a Novembre si sposterà in Germania all’Osthaus Museum.

Sul suo sito web è possibile visionare moltissime installazioni e fotografie di mostre presenti in tutto il mondo, assieme ad una parte dei suoi dipinti.

All rights reserved to Claire Morgan.