Beyond styling – Archives by Studio Job for NLXL

Disegni archetipici, simboli universali, elementi iconografici assemblati senza alcuna ripetizione in un foglio di carta da parati lungo nove metri. E’ l’ipnotizzante design della collezione Archives ideata da  Job Smeets e Nynke Tynagel, fondatori di Studio Job, per NLXL.

Fondata nel 2010, NLXL è un’azienda olandese specializzata nella produzione di carte da parati. Dopo il successo della collezione Scrapwood, disegnata da Piet Hein Eek e dai suoi fondatori Rick e Esther Vintage, premiata a New York con l’Editor’s Award all’ICFF (International Contemporary Furniture Fair) e inserita nella collezione permanente del Cooper-Herwitt, NLXL ha presentato al Salone del Mobile di quest’anno la nuova collezione firmata Studio Job.

Studio Job è uno studio di design, con sede ad Anversa, fondato nel 2000 da Mr. e Mrs. Smeets, entrambi laureatisi presso l’Accademia di design di Eindhoven.
Il loro intento è quello di ridefinire le arti decorative per l’età contemporanea e ciò è fortemente percepibile dalle loro creazioni, caratterizzate da un’incredibile potenza espressiva e realizzate in pezzi unici o in edizioni limitate.

La collezione “Archives” prende il nome dall’idea che ha ispirato i designer fin dall’inizio: recuperare iconografie già esistenti dagli “archivi” dello studio e riassemblarle in nuove composizioni e combinazioni.
Illustrazioni intricate, particolareggiate e accuratamente definite nei minimi dettagli, si estendono per nove lunghi metri, dando vita a sette differenti modelli di fogli di carta da parati che rifiutano il credo Modernista “less is more” in favore del “more is best”.

Unici e senza ripetizioni. Industry, Labyrinth, Perished, Alt Deutsch, L’Afrique e Withered Flowers, nelle due versioni a colori e bianco e nero.

“Archives” si pone a metà tra arte e design, tra elemento decorativo e elemento di espressione visiva a se stante, tanto che viene spontaneo chiedersi se questi pattern debbano essere semplicemente attaccati ad un muro per assolvere alla loro mera funzione decorativa, o se meriterebbero di essere incorniciati ed essere appesi su di esso.

“Il semplice muro bianco dietro ad un dipinto è un’idea che viene dal modernismo. Nel XVII e XVIII secolo, era comune presentare un’opera d’arte su uno sfondo di carta da parati di seta molto ornata. Ma permettetemi di metterla un altro modo: con questa carta da parati non avete più bisogno di dipinti. Vista da questo punto di vista, per metro quadro, è un’arte relativamente economica.”

Dopo il grande successo al Salone del Mobile, con “Archives by Studio Job”, NLXL si aggiudica per la seconda volta l’ICFF Editors Award a New York per il miglior design per rivestimento di pareti e le creazioni dei designer belga sono state in esposizione nelle sei vetrine di Saks Fifth Avenue, catena di grandi magazzini statunitensi, dedicate ad Alexander McQueen.