Yohji Yamamoto – Old Texas ft Ville Lumière

Tutto parte da Parigi, la settimana della moda più importante a livello internazionale ospita i più grandi nomi della scena, tra i quali l’immancabile maestro Yohji Yamamoto.

Questa volta l’ispirazione non è Parigi, la capitale della Francia, bensì Paris nel Lamar Country, in Texas.

La collezione Spring/Summer 2015 è interessante e ha una grande componente introspettiva.

È messo in scena un classico dei cliché, quello del cowboy, tanto amato dai bambini e esageratamente imitato, partendo innanzitutto dal modo di vestire.

Denim slavato, pelle e stampe gessate riconducono allo stile country più puro, quello suonato con armoniche a fiato e scandito con il battito del tacco dei camperos.

L’anima rozza è poi raffinata nel puro stile francese con stampe intersecate, giacche destrutturate e fronzoli di foulard messi a caso che aleggiano al vento rosso del Texas.

Divertendosi a mischiare i canoni degli stati del Sud con quelli puri e raffinati del suo stile, Yamamoto li reinterpreta immedesimandosi anche nel senso di smarrimento che la collezione ispira.

Il fit comodo e discreto si alterna con pantaloni a cavallo basso e ampie giacche destrutturate, cinghie e denim lavato ironizzano lo stile sudista.

Come già detto in precedenza, questa è una collezione molto introspettiva, sul retro delle giacche sono applicati dei cartelli con la scritta “si è perso Yohji”, sicuramente campanello di allarme di una ricerca interiore del designer  che, in un mondo (quello della moda) dove le persone si sentono profondamente sole, è sicuramente monito di un disagio primordiale e di un attaccamento al proprio lavoro che non sempre ripaga come ci si aspetta.

La collezione sempre di grande successo si basa su toni contrastanti, dai blu ai viola passando per colori terra e denim lavato, il tutto arricchito da ricami bucolici e stampe tendaggio, camicie da kimono e cappelli da cowboy.

La collezione risulta di grande impatto e ci fa dimenticare, anche se per un attimo, che dietro ogni grande designer c’è sempre un mostro che divora l’anima ma spinge alla creazione, inventando e reinventando sempre sé stessi.

Old Texas ft Ville Lumière.