Structure Sensor permette ai dispositivi mobili di catturare immagini e trasformarle in 3D. È il primo sensore al mondo per mobile devices e, oltre alla scansione, permette anche di giocare ai vari games in realtà aumentata.

Che voi siate architetti, designer o semplici appassionati di tecnologia, con Structure Sensor potrete acquisire modelli 3D di oggetti e persone, planimetrie di parti della casa o ricostruire ambienti interi ed importarli in CAD o inviarli alla vostra stampante 3D.
Il sensore presenta un telaio in alluminio anodizzato ricavato da un unico blocco di metallo che, oltre a garantire la solidità, funge anche da nucleo termico tale da mantenere le ottiche del sensore alla temperatura ottimale.
Lo Structure Sensor è equipaggiato da doppi LED IR che a differenza di quelli singoli emettono una luce uniforme che consente di catturare fedelmente ciò che ci circonda (dai 40 Cm di distanza fino ai 3,5 Mt) in qualsiasi condizione di luminosità e ad una risoluzione di 640×480. È alimentato da una batteria agli ioni di Litio indipendente dal dispositivo su cui è collegato che gli garantisce una autonomia di 4 ore.

Il dispositivo è stato progettato per girare su iOS, ma presto arriverà ufficialmente anche su Android. Per ora le App demo girano solo sull’ OS di Cupertino: ad esempio è compatibile con il connettore Lightning di Apple e viene venduto insieme ad una staffa che gli permette di collegarsi al dispositivo in maniera rapida e sicura grazie ad una chiusura di precisione in alluminio.
Occipital, startup californiana, venderà il suo Structure Sensor a prezzi che oscillano tra i 379$ e i 499$ a seconda del bundles di accessori con i quali decidiamo di acquistarlo.

 

No more articles