L’artista austriaco Hermann Nitsch, uno dei padri fondatori dell’Azionismo viennese, è una delle più controverse personalità del panorama contemporaneo. La sue azioni, incentrate su rituali sacri, pratiche sessuali e forti scene che vedono il corpo come protagonista dell’opera, hanno portato l’artista a diversi processi e tre pene detentive.

La mia pittura è la grammatica visiva delle mie azioni su una superficie d’immagine.

La sua arte ha una forte componente psicologica e ha come scopo quello di indagare i processi di rimozione della mente e sconfigere i tabù sociali legati al sesso, alla religione e alla morale pubblica attraverso un processo di catarsi e purificazione.

Nitsch è l’unico artista vivente cui sono stati già dedicati due musei monografici, uno a Mistelbach, città in cui l’artista vive e lavora, e l’altro, dove noi siamo già stati in occasione dell’Independent Film Show, a Napoli.
Quest’ultimo, il “Museo Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch”, è nato nel 2008 per volontà di Giuseppe Morra, amico e collezionista dell’artista. Collocato in pieno centro, in un’ex-centrale elettrica del XIX secolo, il museo testimonia la produzione dell’artista dagli anni Sessanta ad oggi, con un’ampia raccolta di “relitti” provenienti dalle sue azioni teatrali. Sarà proprio in questo scenario che il 25 ottobre verrà inaugura la mostra HERMANN NITSCH Azionismo pittorico – eccesso e sensibilitàa cura del critico tedesco Micheal Karrer.

Per la prima volta in Italia saranno esposte circa 70 opere provenienti dal Nitsch Museum di Mistelbach in una mostra che si articolerà in tutti gli spazi del museo napoletano con grandi tele, foto e video delle azioni pittoriche.

Al contempo, la collezione del museo napoletano sarà esposta al Nitsch Museum di Mitelbach, fino al 29 marzo 2016, nella mostra “Arena. Opera dall’opera”, a cura di Giuseppe Morra.

Non solo, quindi, un’inedita collaborazione tra le due istituzioni internazionali, ma anche un’occasione per celebrare un gemellaggio culturale tra Austria e Italia.

La presentazione dello scambio sarà accompagnata dalla presenza dell’artista che proporrà un dialogo scientifico e teorico – artistico intorno alla sua opera e all’influsso sull’arte e la società.

HERMANN NITSCH
Azionismo pittorico – eccesso e sensualità
Napoli – Museo Nitsch
Vico lungo Pontecorvo 29/d
25 ottobre 2014 – 28 febbraio 2016

No more articles