Siamo a gennaio, un nuovo anno è ormai iniziato e la felicità dei giorni festivi è solo un lontano ricordo, buono –per lo più– a lasciare l’amaro in bocca per il maggiore tempo libero diventato ormai una lontana chimera. I giorni sono ancora molto bui per pensare all’estate e c’è bisogno di qualcosa che svolti la giornata, di un passatempo che distragga dalla noia della quotidianità.

E allora perché non osservare questa splendida illustrazione per provare ad identificare i 20 avvenimenti successi nel 2014 che la stessa racchiude?
20 Things That Happened on the Internet in 2014 nasce dalla collaborazione tra il gruppo SYZYGY e l’illustratore Andrew Rae ed è l’equivalente –internet version– del classico “Where’s Wally?”. È un gioco/esperimento che va avanti dal 2010 –sul sito potete trovare anche le precedenti versioni– e che si basa sull’interazione coi lettori, invitati per l’appunto ad indicare quanti dei 20 avvenimenti riconoscono. Ci sono anche degli indizi per i più sbadati.

«Quella che era partita come una sfida virale interna 5 anni fa, giusto per vedere quanto potesse circolare on line un singolo jpeg senza alcuna spinta da parte dei media, è diventato ora un piccolo fenomeno a se stante.
Ci divertiamo un sacco, ogni anno, con 20Things e le persone si rimboccano le maniche per scovare gli indizi ed arrivare alle soluzioni. Il perno dell’illustrazione di quest’anno è l’ascesa dell’ “io digitale”. Vediamo se riusciamo a superare il record dello scorso anno in cui la partecipazione ha raggiunto i 4 milioni di utenti.»

Per partecipare, basta un tweet che includa il seguente link seguito dall’hasthtag #20Things. È possibile partecipare anche via mail inviando le soluzioni a quest’indirizzo.

I vincitori verranno estratti ogni giorni e verrà loro donato un poster dell’illustrazione.
Diamo uno sguardo quindi alle “20 cose” più da vicino.

Buona fortuna.

No more articles