Misticismo e artigianato – Konstantin Kofta

Forme anatomiche, richiami mistici, modelli scultorei. I pezzi delle collezioni Kofta sono delle vere e proprie opere d’arte. Ciò che li differenzia dai comuni accessori è l’attenzione riposta nella scelta dei materiali unita alla manifattura e alla sperimentazione.

ItalianoEnglish

Ogni oggetto, infatti, è realizzato a mano con la cura e la dedizione che questa scelta comporta.
Konstantin Kofta è un designer ucraino laureatosi alla University of the Arts di Londra che ha viaggiato molto facendo tesoro delle esperienze vissute e riuscendo a trasportarle nelle sue creazioni.

La sua figura è avvolta da una forte carica mistica che prende forma e consistenza fino a materializzarsi nei suoi lavori.

Il suo studio –di cui Konstantin ci ha gentilmente concesso delle foto in esclusiva– è il luogo in cui tutto ciò emerge con chiarezza. Un laboratorio in cui effettuare esperimenti su pelli ricercate, in cui dare consistenza alla geometria.

Kofta sembra volersi distaccare dal semplice design affermando di non essere tanto interessato all’adattare le sue creazioni al fine richiesto quanto piuttosto all’esaltare quello insito negli stessi. E questo emerge anche da quanto lui stesso ci ha raccontato nell’intervista che gli abbiamo fatto:

“Non sono interessato all’industria della moda, la mia è più un’arte del quotidiano che, come delle belle strutture architettoniche, non si regge solo sulla bellezza ma anche sulla funzionalità, e allo stesso tempo non svolge solo il suo compito ma serve anche a compiacere il senso estetico.”

Abbiamo fatto una chiacchierata con Konstantin Kofta riguardo al rapporto tra arte e design, misticismo e religione. La trovate su AWM #00

Anatomical shapes, mystical callings and sculptural models. Kofta’s pieces of collection are real artworks. What makes them different from common accessories is the attention paid to the choice of materials, manufacture and experimentation. Every single object is handmade and this needs care and intense dedication.
Kostantin Kofta is an Ukrainian designer who graduated at the University of the arts London, he had the chance to travel and he treasured his experiences by applying them to his creations. He is surrounded by strong mysticism that takes its shape in his works.

His studio is the place where everything emerges clearly (and he kindly gave us a picture of it). It is a laboratory where it is possible to experiment on valuable leathers and give shape to his geometry.
Kofta detaches himself from common design, he is not interested in adapting his creations to the requests, and he rather wants to highlight what hides in them. This came out also in the interview that we did:

“I am not interested in fashion industry; I believe in everyday art and, like a beautiful structure, it doesn’t count only on beauty but also on its functionality. It both has its role and it pleases our senses.”

We had a chat with Konstantin Kofta about the relationship between art and design, between mysticism and religion. You can find it on AWM #00