Arriva il venerdì e puntuale arriva il consiglio degli amici di Phases.
C’è un principio primordiale in ogni concetto, nel quotidiano, nello sguardo e nelle espressioni multiple della stessa esistenza. Francesco Merlini, classe ’86, nato ad Aosta ma trasferitosi a Milano, pone questo principio in due colori, il bianco ed il nero.

La sua fotografia cresce in due direzioni – espressione e concetto – e si evolve in una sintesi unitaria che racconta di un nuovo volto del quotidiano. Un volto dai toni decisi, senza sfumature visibili, con colori e tecniche che rappresentano la sua anima. Tormento e solitudine vibrano come emozioni fuori dai suoi scatti, ci troviamo di fronte a foto che mirano a rivivere, con la stessa intensità delle tonalità, i sentimenti che descrivono.

Ogni immagine racconta un oggetto ed ogni oggetto ha una storia, una dignità, un’anima.
Dal particolare si trae l’universale. Dal principio al concetto e dal concetto al principio. In questi termini si pone la ricerca realizzata nella raccolta “Farang”.
Amante di una bellezza sprezzante e riluttante, Merlini propone un nuovo modo di concepire l’attrazione verso il bello che, difficilmente coglibile con le parole, si può ritrovare solo negli scatti e in chi sa coglierlo.

Scelto per essere pubblicato su MONO vol.One, attualmente collabora con Prospekt.

La serie completa “Farang” di Francesco Merlini la trovate su Phases.

No more articles