RISE é la mostra di Jáchym Fleig presso Rizzuto Gallery
Nelle opere di Fleig il concetto tradizionale di scultura viene esteso a ciò che può essere considerato il suo aspetto ambientale. L’integrazione tra corpo scultoreo e l’ambiente circostante dà al lavoro il carattere di una installazione temporanea, soggetta alle condizioni esterne che la sottopongono a continui cambiamenti.

Le sculture di Fleig sono strutture organiche che crescono e proliferano, invadendo lo spazio che le ospita: strutture di sostegno, pilastri, muri, pavimenti, finestre, soffitti, diventano per l’artista potenziali luoghi di ancoraggio delle sue installazioni, capaci di interrompere, talvolta in modo inquietante, la normalità dei luoghi conosciuti, degli spazi urbani sicuri e definiti.
Sebbene realizzate in cemento, calcestruzzo, gesso, legno e poliuretano, le opere di Fleig appaiono leggere e brulicanti di vita. Usati in maniera non convenzionale, questi comuni materiali da costruzione danno luogo a forme sorprendenti, creando un singolare contrasto con l’elemento architettonico che le ospita. Ciò che emerge dalla scultura concettuale di Fleig è anche una riflessione sul limite sottile che esiste tra crescita e decadenza, tra ordine e caos, tra la sicurezza di ciò che è conosciuto e l’incertezza dell’ignoto, là dove la permanenza appare minacciata dalla circolazione degli stati effimeri.

Recap:
RISE – Jáchym Fleig
RIZZUTO GALLERY – Palermo
31 marzo – 30 aprile

No more articles