Al MADRE arriva il “biglietto sospeso”

Tante sono le iniziative filantropiche pensate ad hoc dal Museo MADRE di Napoli, ma quella organizzata per Pasqua 2016 s’inserisce in una pratica tutta napoletana e tradizionale: il “sospeso”.

Conosciuta nel passato soprattutto come caffè sospeso, che consente di bere un caffè espresso al bar grazie alla generosità di qualcun altro, con il tempo si è estesa a vari ambiti culinari fino ad approdare per la prima volta ai biglietti d’ingresso del museo. Dal 24 marzo fino al 31 dicembre 2016 sarà possibile acquistare un biglietto in sospeso con l’intento di rafforzare l’importanza dei gesti di gentilezza reciproca e dell’arte nella vita di ognuno di noi. Nel periodo pasquale saranno offerti speciali incentivi: dal 24 al 27 marzo la Fondazione Donnaregina metterà a disposizione dieci biglietti in sospeso giornalieri, inoltre nello stesso lasso di tempo contribuirà al pagamento del 50% del biglietto sospeso (perciò il generoso visitatore spenderà solo 3,50€). Saranno infine previste due visite guidate didattiche giornaliere alla scoperta delle collezioni del museo. Lunedì 28 si entrerà gratis e sarà possibile ritirare gratuitamente un catalogo tra la selezione delle pubblicazioni del museo, fino ad esaurimento scorte.

Da lunedì 28 fino a domenica 3 Aprile il MADRE aderirà alla #MuseumWeek, la settimana internazionale dei musei su Twitter, nella quale adoperando l’hashtag sarà possibile mettersi in contatto diretto con i musei dei 68 paesi partecipanti. La politica inclusiva del Museo MADRE, avviata nel 2013, ancora una volta dimostra tenacia e spirito di iniziativa nella promozione di un museo community-specific. Per la diffusione di un’idea di museo che non sia distante e freddo ma attento alle esigenze del pubblico, incoraggiando dibattiti e partecipazione.