Fino al 22 luglio, presso smART, sarà allestita la mostra STOP AND GO. L’arte delle gif animate. L’intento è quello di esplorare l’uso artistico di una tecnologia caratterizzata dall’uso più disparato –sia in termini di approccio, che di messaggio veicolante.

Ed infatti, oltre alla collettiva composta dai lavori di otto artisti, scelti tra i maggiori esponenti del genere –Bill Domonkos, Zack Dougherty, Roberto Fassone, Carla Gannis, Lorna Mills, Marco Calabrese & Alessandro Scali (Okkult Motion Pictures), Chiara Passa e James Kerr /Scorpion Dagger– ci sarà anche una sezione dedicata al fenomeno delle gif senza autore, capaci di raggiungere un vasto pubblico grazie alla loro potenza attrattiva o all’attualità dei temi proposti.

Parallela alla mostra, da maggio è previsto anche un programma di incontri per approfondire il legame fra le gif e l’arte contemporanea. Nei vari appuntamenti è prevista la partecipazione dei protagonisti della collettiva, che discuteranno sui loro lavori esposti, spiegandoli e analizzandone la ricerca. Completano l’iter, una serie di workshop teorico-pratico.

Per arrivare preparati.

Zack Dougherty

The Gipher, by Okkult Motion Pictures

Scorpion Dagger

Carla Gannis

Bill Domonkos

Zack Dougherty

Per arrivare ancora più preparati.

Maggiori informazioni: STOP AND GO. L’arte delle gif animate

No more articles