È la prima volta che per un Behind The Cover non ci occupiamo del concept di un artwork destinato ad una release. La cosa è forse addirittura più interessante, in quanto abbiamo chiesto a Pasquale de Sensi di raccontarci come nasce l’idea della veste grafica dell’edizione 2016 del COLOR FEST – evento che si svolgerà il 12 e il 13 agosto prossimo a Lamezia Terme.

Il progetto grafico per il Color Fest 4 è stato ideato tenendo conto dell’esigenza di stampa e della resa in digitale. La prima parte del progetto, composta da una serie di 6 tuffatrici olimpioniche, presenta una qualità cromatica pensata appositamente per i comunicati digitali. Con tale scelta, stilistica e d’immagine, si vuole rievocare quella capacità che ha la luce d’estate, soprattutto in prossimità del mare, di smaterializzare le forme e sublimare i contorni delle cose. I corpi delle tuffatrici, sospesi nello slancio di una caduta controllata, diventano semplici sagome di colori iridescenti, segni astratti che fissano un momento brevissimo e intenso, riflessi che appaiono e scompaiono in un baleno. I colori psichedelici, saturi e disturbati, ricavati dall’elaborazione dei riverberi di luce sulle onde e applicati in maniera casuale sulle figure, richiamano il metodo e l’estetica del glitch.
Gli stessi rimandi simbolici alla luce estiva si ritrovano nella seconda parte del visual ma stavolta sono racchiusi in una singola figura dalla composizione più solida e dal cromatismo più uniforme, pensata per una resa ottimale dei colori sul cartaceo.
L’impostazione grafica e i titoli sono stati affidati ad Andrea Caligiuri e Annarita Russo.

01-color-poster-1

No more articles