Color Palettes of The New Yorker – L’analisi di Nicholas Rougeux

È dal 1925 che il New Yorker ha un’illustrazione diversa in copertina.

Nicholas Rougeux, artista e web developer con base a Chicago, ha analizzato le oltre 4600 cover pubblicate fino ad oggi stilando per ognuna di queste una lista di 5 colori preponderanti.

Accostando i mesi, poi gli anni, poi le decadi, è interessante vedere un cambiamento graduale ma netto tra le palette usate, specchio delle mode di ciascun periodo.

Limited and muted palettes were used the 1920s—possibly due to printing limitations, darker greens were more common in the 1940s, lighter palettes were used in the 1970s and 1980s, louder contrasting palettes were popular in the 1990s and more well-rounded palettes started being used since the 2000s.

Qui potete vedere l’elenco completo e qui invece tutto il processo.

New project to explore the top color is every illustration of The New Yorker: c82.net/work?id=359 #dataart #thenewyorker

Un post condiviso da Nick Rougeux (@nickrougeux) in data: