Miami, i manifesti della metro accusati di razzismo

Pensiamo a Miami e ci vengono in mente le spiagge, le schiere di villette, le celebrità che tutti i giorni si incrociano per strada. Questa volta, però, è la metropolitana di questa meravigliosa e assolata città della Florida ad essere finita agli onori della cronaca.

La Metrorail ha ospitato una campagna pubblicitaria di manifesti che vede protagonista una “minacciosa” nonna, in bigodini e accappatoio, con un mattarello in mano, mostrato a mo’ di arma. La sciura ha uno sguardo davvero severo! Il claim sotto recita: “Questa non è la casa dell’abuela (nonna, in spagnolo). Tieni la tua sedia pulita”.

Credits: Dough Hanks
Credits: Dough Hanks

Il reparto di comunicazione della Miami-Dade Transportation and Public Work’s communications, che ha lanciato questa campagna, ha commissionato la stampa manifesti per affissione, creando varie versioni (ad esempio, una vede protagonista una nonna afro americana) in tre diverse lingue: spagnolo, creolo e, ovviamente, inglese. Altri claim dicono: “Non ti ho insegnato di condividere?, “Non essere sgarbato”, “Non bloccare le uscite”.

Questa campagna si era posta l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sul livello di sporcizia nei mezzi pubblici, un problema cronico e ormai fuori controllo a Miami, dove ogni giorno i pendolari segnalano alle autorità competenti la presenza di spazzatura, urina e altra immondizia. Il direttore della comunicazione della Miami Dude County, Mr. Hernàndez, ha affermato pubblicamente: “Capisco la frustrazione dei pendolari, perchè anche io come loro prendo la metropolitana ogni giorno.”

Questa campagna pubblicitaria aveva “quasi” tutte le caratteristiche per ottenere un feedback positivo. Quasi, appunto. Perchè la parola “abuela” è stata interpretata come riferimento alla popolazione di origini latine e ha creato un putiferio mediatico.

Sui social network migliaia di utenti hanno commentato la vicenda. Molti hanno parlato apertamente di campagna razzista.

Il messaggio voleva attirare l’attenzione su un tema importante, e coinvolgere il pubblico in modo ironico, attraverso l’immagine dell’agguerrita nonna. Dopotutto, la casa della nonna è sacra e non va sporcata!

La Metrorail ha ribadito che il servizio di pulizia dei vagoni avviene tre volte al giorno, ma che ogni singolo cittadino deve contribuire e fare la sua parte, rispettando gli spazi pubblici.

Insomma, una vicenda che ha fatto parlare molto in Florida. L’ennesima dimostrazione di quanto sia difficile e delicato muoversi nel mondo della comunicazione, a maggior ragione in un contesto sociale eterogeneo come quello di Miami. Spesso basta una parola, pensata per divertire e incuriosire, a far cadere tutta la campagna nel baratro del misunderstanding.