Che suono fa il silenzio? Come può essere espresso? E soprattutto, può essere reso visibile?

Partire da questi interrogativi e cercare le risposte nei lavori di oltre 40 illustratori internazionali. È il progetto di Nobrow per il nono numero del magazine intiolato “It’s Oh So Quiet”. Tema sicuramente affascinante e che viene analizzato secondo quelle che sono ormai le linee guida della rivista, ovvero utilizzare solo quattro colori da una palette scelta appositamente. Uno sforzo maggiore chiesto all’immaginazione che però conferisce coerenza e una meravigliosa unità al tutto. Rosa, arancio e tonalità di blu sono una splendida combinazione; una gioia per gli occhi vedere come questi colori vengano usati dai vari artisti.

Un’altra peculiarità del progetto è la doppia copertina, due magazine (rovesciati) in uno quindi con due contenuti diversi: da un lato i lavori di illustrazione e dall’altro racconti espressi in fumetti. La scelta del tema nasce dall’osservazione della quotidianità imperniata di rumori cacofonici in cui è raro vivere dei veri attimi di silenzio. Silenzio che invece nelle varie opere ritrova e riceve quella purezza assoluta che lo costituisce e che lo rende ormai purtroppo molto raro. Ed è per questo che, nemmeno troppo sorprendentemente, soprattutto i lavori di illustrazione sono caratterizzati da un ritorno alla natura e una fuga dalla vita d’ogni giorno e dalle macchine. Non mancano le storie fantastiche come quelle reali. Una vera e propria antologia da collezione.

“It’s Oh So Quiet” quindi, come cantava Björk e prima di lei Betty Hutton─e prima ancora tedeschi e austriaci ad esser precisi─ma qui non si tratta di cantare l’amore e la lussuria, qui si va altrove, si analizza una più ampia rete di emozioni, di comportamenti umani, per dimostrare che la calma non è mai silente, che il silenzio non è mai quieto e che l’arte non può che emergere forte e dirompente come un urlo. Anche se contenuta in un magazine.

Se amate le illustrazioni contemporanee questa pubblicazione è ciò che fa per voi. Noi vi lasciamo ad alcune immagini della rivista e al link per acquistarla.

No more articles