Aerial Bold – Un font realizzato con le immagini satellitari

Attualmente su Kickstarter, Aerial Bold è un font realizzato utilizzando le forme degli edifici così come immortalate dalle immagini satellitari.

Nato come seguito del progetto The Big Atlas Of LA Pools, Aerial Bold è la nuova creazione dei designer Benedikt Groß e Joey Lee lanciata su Kickstarter. Si tratta, per dirlo con parole loro, di creare “the first map and typeface of the earth” cercando immagini satellitari di edifici e strutture che ricordino le forme delle lettere dell’alfabeto.

Case, magazzini, complessi residenziali che nascondono nella forma delle lettere che si rivelano se fotografate dall’alto da un satellite: un intero alfabeto edilizio da leggere sulle mappe, che i due studenti del MIT stanno cercando di finanziare su Kickstarter, dove puntano all’obiettivo dei 10 mila dollari per la creazione del font.
Ma non si tratta solo di lettere nascoste, l’idea è molto più complicata ed interessante e l’alfabeto in questione è solo l’approdo finale.
Groß e Lee, per l’appunto, stanno lavorando ad un algoritmo che permetta di mappare dall’alto il pianeta identificandone i pattern. Tale algoritmo potrebbe avere anche altri usi, ma nel frattempo andrà a costituire un enorme database (ed infatti la cifra che raccoglieranno attraverso il crowdfunding servirà proprio ad acquistare i server per hostare il tutto) da cui sarà possibile esplorare, consultare e scaricare i dati.

Aerial Bold is as much about developing new methods of mapping features on the earth’s surface, as it is about generating the first map and typeface of the planet. It is our intention to offer non-domain experts (e.g. artists, designers, citizen scientists, etc.) a set of tools to source their own datasets and inspire people from all backgrounds to explore geographic data. The importance in kickstarting Aerial Bold is to showcase the creative and technical process of “making your own data”.