Sono ormai sette anni che Typodarium è l’appuntamento fisso per tutti i grandi appassionati di font e caratteri tipografici.

Typodarium 2015 è stato finalmente stampato ed è pronto a deliziarci gli occhi con i suoi colori sgargianti ispirati al Messico, ed al Sud America più in generale, tema scelto per quest’anno.
223 designer per 153 fonderie digitali provenienti da ben 31 paesi sono stati impiegati nella realizzazione di quello che è un pezzo da collezione di cui è difficile, estremamente difficile, disfarsi a fine anno. Le font scelte appaiono sul fronte di ogni foglietto mentre il retro contiene le informazioni sul carattere e sul designer. Questo, quello visibile agli occhi, l’invisibile, ma distintamente percettibile, è cosa questa scatola 9 x 12 cm di larghezza suscita: il piacere di svegliarsi ogni giorno col sorriso, di affrontare le 24h con la curiosità di scoprire che font ci sarà domani, chi lo avrà realizzato e che storia si porta dietro. O magari abbinare la propria di storia ad un carattere particolare, un umore ad un simbolo piuttosto che ad un altro. Typodarium si candida a fido compagno delle nostre più intime emozioni e confessioni, quelle che proviamo al mattino appena svegli quando, non ancora in grado di infilare alcuno schermo protettivo, guardiamo il calendario e facciamo mente locale sulle cose da fare e sulle aspettative che vorremmo fossero soddisfatte.
Altra nota per gli appassionati: i caratteri utilizzati sono tutti ovviamente diversi per ciascun giorno dell’anno e tutti piuttosto recenti─niente Helvetica, Arial o Futura─quindi risulta estremamente piacevole e stimolante scoprirli giorno dopo giorno.

Lars Harmsen, editor del magazine tedesco Slanted, che ha anche pubblicato il calendario, e Raban Ruddigkeit, editor di un’ altra rivista, sempre tedesca, Freistil, sono i due responsabili del progetto.
Puoi acquistare Typodarium per 16,80 euro. Natale è ancora lontano, ma chi l’ha detto che c’è bisogno di un motivo o di una ricorrenza per regalarsi un sorriso?

No more articles