River Avon Mud è il titolo della mostra di Richard Long presso la Galleria Lorcan O’Neill a Roma, in cui riecheggiano alcuni degli aspetti che costituiscono la sua identità di artista. Avon è il fiume che attraversa la sua città natale, Bristol, e il fango è uno degli elementi naturali costantemente presente nella sua opera.

La ricerca artistica di Richard Long è un lungo processo di assimilazione all’ambiente e alla natura, di annullamento dell’io, che ha come esito finale una sua energica riaffermazione, reso ancora più incisivo dal faticoso processo mimetico intrapreso.
Misurandosi direttamente con la natura, rinunciando ad ogni tipo di mediazione, l’artista domina e utilizza materiali grezzi – fango, roccia, erba, legno – per la realizzazione delle sue opere. Queste vanno tuttavia al di là della natura stessa. Nonostante lo stretto legame con essa, ne restano autonome. Abbandonati i monti e le rive dei fiumi, le opere di Richard Long vengono esposte alla Galleria Lorcan O’Neill. Gli imponenti dipinti realizzati con il fango raccolto sulle rive del fiume Avon, le composizioni di roccia realizzate con pezzi di ardesia e le immagini dipinte su grezze tavole di legno sono le numerose declinazioni dell’intensa ricerca estetica dell’artista britannico.

Recap:
River Avon Mud
Galleria Lorcan O’Neill – Roma
20 Febbraio – 30 Aprile

No more articles